lunedì 28 novembre 2016

Serata in un locale di Flamenco "la Carboneria" a Siviglia, Andalusia - Spagna


Se state cercando un locale molto tradizionale dall’aspetto un po’ antico ma con tutto il fascino del puro flamenco spagnolo, vi consiglio di andare a Siviglia in questo locale. L’entrata è gratuita e c’è la possibilità di mangiare qualcosina preparato al volo. Ma la cosa più spettacolare del locale la fa lo svolgimento del flamenco, ti sembrerà di essere immerso in un pezzo dimenticato della storia e della cultura spagnola. Sotto vi illustro un po di foto e alcuni video della serata a cui ho assistito.















giovedì 5 maggio 2016

La Bassa Danza (Basse danse)


La Bassa danza (basse dance) era un ballo popolare di corte che si usava a fine 15° secolo e inizio 16° soprattutto nella corte di Borgogna (Francia). Questa danza fu chiamata così perché i movimenti dei partner erano composti da lente camminate ed escludevano qualsiasi tipo si salti. La musica abbinata a questa danza è basata su un canto di un tenore dove 3 o 4 strumenti musicali seguivano la polifonia del tenore.
Passi di danza
Un libro nella Biblioteca Reale del Belgio a Bruxelles fornisce informazioni sugli elementi di Basse Danse e la coreografia di esempi specifici. La danse basse si basa su quattro fasi: passo semplice, passo doppio, un'iniziativa (noto anche come il reprise ) e branle .

Passo semplice:
Composto da coppie dove i ballerini fanno due passi (in genere lil primo a sinistra e poi a destra) in una misura contando 2-2-2.

Passo doppio:
Qui i ballerini fanno invece tre passi, contando 3-3. Questi passaggi sfruttano la sensazione Hemiola della danse basse.

“Nel démarche”:
I ballerini fanno un passo indietro e spostano il peso in avanti e poi indietro in tre movimenti nel sentire di 3-2.

“Nel branle” :

I ballerini fanno un passo a sinistra spostando il loro peso a sinistra, e poi chiudono di nuovo, in due movimenti nel sentire di 6.

qui sotto vi propongo un video esempio:


giovedì 7 aprile 2016

Danza Romvong




IL "Romvong" è una tipica danza del sud est asiatico dove le donne e gli uomini danzano in cerchio. Si tratta di un ballo popolare della Cambogia, Thailandia e Laos. La danza si esegue in un lento girotondo fatto in continuo con movimenti con le mani e con dei semplici giochi di gambe. Questo tipo di ballo è ancora molto popolare nelle feste tradizionali in khmer, Lao e nella cultura tailandese. Il ballo si compone da due coppie minime di persone (uomo e donna) le quali con le dita perpendicolarmente ai loro polsi, e portando le mani da dietro il corpo di fronte al viso, raddrizzano e piegano le dita a tempo di musica. Le mani si muovono in direzioni opposizione - uno a sinistra e uno a destra. Mentre le gambe devono muoversi a tempo del ritmo, e nella direzione opposta del partner. I ballerini continuano in cerchio, mantenendo il ritmo del tamburo. Spesso c’è un palo decorato o un vaso di fiori usati per contrassegnare il centro del cerchio. Il tamburo usato per questo ballo e per marcare il ritmo si chiama “Thon”.

venerdì 18 marzo 2016

Danza Canary



Questo ballo, noto con il nome di Canario in Italia e con il nome Canarie in Francia, è stato molto popolare nel periodo Rinascimentale tra la fine del XVI° secolo e gli inizi del XVII° in tutta Europa. Questa danza è citata in vari testi Italiani e francesi, ma è anche menzionata nei testi spagnoli ed inglesi e anche in alcune opere di William Shakespeare. Canary è una danza caratterizzata dal ruolo del corteggiamento con coreografie di coppia, ciò però non vuol dire che sia una danza non ricca di passi con movimenti violenti, energici e con salti. La danza per via dei suoi passi a punta e i suoi giochi di gambe con salti improvvisi e il suo ritmo sincopato viene anche chiamata danza della rana. Qui sotto un video esempio: